Le principali notizie di moda internazionali della settimana

Emmys Banner.jpg



Questa settimana di moda, le star stordiscono agli Emmy, Los Angeles vieta la vendita di pellicce, la nuova campagna di Gucci è ancora una volta un successo, mentre l'ultima campagna di Diesel sta raccogliendo qualche contraccolpo. Trova queste storie e altro mentre riveliamo le principali notizie di moda internazionale di questa settimana.

La moda di Emmy ruba la scena

Tutte le tue celebrità televisive preferite sono accorse sul tappeto rosso per i Primetime Emmy Awards 2018. Le star del piccolo schermo hanno sicuramente fatto del loro meglio per quanto riguarda la moda, dimostrando di essere altrettanto glamour di quelle del grande schermo.





L'attrice Michelle Dockery e Joey King di The Kissing Booth hanno dimostrato che gli abiti da principessa erano tornati alla grande. Mentre alcune altre celebrità, come American Horror Story Sarah Paulson, hanno optato per abiti in vecchio stile hollywoodiano. Paulson, che ha ottenuto la sua settima nomination agli Emmy, indossava un abito nero Oscar de la Renta completo di gonna di piume e scollatura profonda. La star di Sinner, Jessica Biel, ha sbalordito con un elegante numero bianco della collezione autunno 2018 di Ralph e Russo. Darren Criss sembrava elegante in un completo completo di completo nero e cravatta. La star di Ex Glee ha vinto il premio come miglior attore per la sua interpretazione nella miniserie The Assassination of Gianni Versace: American Crime Story. Regina King ha sfoggiato un numero verde lime fluorescente mentre ha accettato il suo premio come attrice protagonista per il suo ruolo da protagonista in Seven Seconds.



Visualizza questo post su Instagram

Oh che notte! Congratulazioni ancora a tutti i vincitori di #Emmys di quest'anno! . . . . . #thecrown #thecrownnetflix #clairefoy #theamericans #matthewrhys #themarvelousmrsmaisel #rachelbrosnahan #billhader #henrywinkler #barryhbo #darrencriss #acsversace #reginaking #thandienewton #westagrupa #rupadrgones

Un post condiviso da Emmys / Television Academy (@televisionacad) il 18 settembre 2018 alle 13:27 PDT




Los Angeles ha vietato la vendita di pellicce

Dopo San Francisco, Los Angeles è diventata la più grande città degli Stati Uniti a vietare la vendita di pellicce. Come votato dal consiglio comunale di Los Angeles, il divieto includerà tutto, da cappotti, borse e scarpe. La vendita di pellicce sintetiche è ancora consentita, tuttavia non è più consentita la vendita di articoli parzialmente o totalmente realizzati in pelliccia entro i parametri di LA. Le nuove leggi entreranno in vigore 24 mesi dopo l'approvazione della lingua finale.

Il consigliere comunale Bob Blumenfield ha dichiarato: 'Siamo nel 2018 - non ci sono scuse per essere complici di questo commercio disumano e inutile. Continueremo a essere leader negli sforzi per il benessere degli animali e dobbiamo lavorare con altre città e stati fino a quando questa vile pratica non sarà terminata in tutta la nostra nazione '. Le attività per i diritti degli animali hanno da tempo una forte presenza a Los Angeles e il divieto ha ricevuto reazioni positive.

Visualizza questo post su Instagram

Finalmente!!!! Le cose stanno cambiando!!!! Ripubblicato da @moby - Sono così orgoglioso di Los Angeles e di tutte le persone che hanno lavorato così duramente per realizzare questo obiettivo! Vedi, l'attivismo FUNZIONA. Pic @rob____banks #furban #furisdead #animalrights #veganinformation #breastcancer #plantbased #plantbaseddiet #veganism #organicfood #consciousness #awareness #awakening #freedom #freethinkers #spiritualawakening #vegan #vegansofig #veganfeatvewhreawarvita vegano #nutritionfacts #nutrition #cleaneating #healthyfood #healthyeating #veganforhealth

Un post condiviso da Novità vegane alcaline (@alkaline_vegan_news) il 19 settembre 2018 alle 12:36 PDT


L'ultima campagna Gucci presenta Harry Styles con i cuccioli di animali della fattoria

Ricordi Harry Style che posa con cuccioli e galline per la campagna di sartoria da uomo in crociera di Gucci? Bene, proprio quando pensavi che le cose non potessero diventare più carine, l'etichetta ha abbandonato un'altra campagna. E questa volta sono presenti cuccioli di animali da fattoria. Situato negli storici giardini di Villa Lante, a nord di Roma, Harry Styles posa tenendo in braccio i maialini, accarezzando gli agnelli e rilassandosi con alcuni capretti.

L'ex frontman dei One Direction sfoggia una gamma di look della prossima collezione Cruise 2019. In vero stile Gucci, la linea presenta stampe audaci e decorazioni firmate Gucci. Alessandro Michele è attualmente alla guida della casa di moda italiana ed è responsabile di questa adorabile campagna, che uscirà completamente a novembre.

Visualizza questo post su Instagram

Nei giardini di Villa Lante, @harrystyles è fotografata da @_glen_luchford con una giacca in twill, una camicia in crêpe di seta, pantaloni in twill di lana mohair e una fascia oro invecchiato con motivi a foglie e fiocchi. Scopri di più tramite link in bio. # GucciCruise19 Direttore creativo: #AlessandroMichele Direttore artistico: @christophersimmonds

Un post condiviso da Gucci (@gucci) il 19 settembre 2018 alle 9:41 PDT

Diesel riceve un contraccolpo per aver interpretato Nicki Minaj nella campagna anti-bullismo

Diesel ha lanciato una campagna anti-cyberbullismo per accompagnare la sua linea Autunno / Inverno 2018. Nicki Minaj recita insieme alla campagna 'Hate Couture' Gucci Mane, gli attori Bella Thorne, Tommy Dorfman e Yoo Ah-in e il modello Jonathan Bellini. La campagna ha visto celebrità indossare camicie che indossavano i messaggi più odiosi che hanno ricevuto online. Con una maglietta che recita 'il cattivo', Nicki Minaj è stato chiamato su Twitter per essere un'aggiunta inappropriata alla campagna anti-bullismo.

Il rapper è stato al centro di numerosi conflitti. Ha infamemente insultato Wanna Thompson, che ha commentato la sua musica all'inizio di questa estate. È anche nota per incoraggiare i suoi fan ad attaccare i suoi critici su Twitter. Le persone definiscono sordo il tono della campagna e affermano che derida il cyberbullismo. Tuttavia, Diesel ha risposto al contraccolpo, affermando: 'Siamo qui per supportare chiunque venga odiato, e Nicki è uno di loro'. Secondo quanto riferito, tutti i proventi raccolti dai pezzi in edizione limitata saranno donati a programmi anti-bullismo presso la sua fondazione OTB, un'organizzazione senza scopo di lucro.

Visualizza questo post su Instagram

@nickiminaj ha ricevuto la sua parte di odio online. Beh, potrebbe avere una o due cose da dire al riguardo. 19/09. . #regram @nickiminaj 'Hai bisogno di persone come me. Quindi puoi puntare il dito e dire: QUELLO È IL CATTIVO Hai una sorpresa per chiunque sia mai stato etichettato come #TheBadGuy? Rimanete sintonizzati ? ????? @diesel 9 | 19 '

Un post condiviso da diesel (@diesel) il 17 settembre 2018 alle 6:25 PDT


nbsp;

L'etichetta irlandese Orla Kiely ha chiuso

Il marchio di design irlandese, Orla Kiely, è entrato in amministrazione. Riconosciuto per le sue tavolozze di colori brillanti e modelli interessanti, il lato vendita al dettaglio e all'ingrosso del marchio ha cessato le sue attività lunedì scorso. Hanno chiuso anche tre outlet dell'etichetta.

Il sito web del marchio ha cessato le operazioni e il personale è stato licenziato immediatamente dopo l'annuncio di lunedì. La fondatrice Orla Kiely e suo marito Dermott Rowan hanno rilasciato una dichiarazione in cui si leggeva: 'Grazie per aver abbracciato il nostro marchio e i nostri design nel corso degli anni e per il vostro continuo supporto'.

Visualizza questo post su Instagram

Ultima possibilità di vedere la mostra 'A Life in pattern' al @fashiontextilemuseum prima che si chiuda il 23 settembre #orlakiely #alifeinpattern

Un post condiviso da Orla Kiely (@orlakiely) il 4 settembre 2018 alle 1:55 PDT