Le principali notizie di moda internazionali della settimana

Stella Mccartney Banner.jpg



Questa settimana di moda, Chanel annuncia la location per il suo spettacolo pre-autunno, Burberry ha vietato la pelliccia e smetterà di distruggere i prodotti, Celine aggiorna il logo e l'annuncio di Colin Kaepernick di Nike provoca polemiche. Trova queste storie e altro mentre riveliamo le principali notizie di moda internazionale di questa settimana.

Chanel terrà la sua passerella pre-caduta a New York City

La mostra annuale Métiers d’Art di Chanel si svolgerà al Metropolitan Museum of Art il 4 dicembre. Questa storica passerella celebra la maestria artigianale di Chanel e debutta la collezione pre-fall. Amburgo, Germania, Roma e Parigi hanno tutte messo in scena le collezioni recenti.





La decisione di tenere lo spettacolo a New York City deriva dalla storia personale della stessa Coco Chanel. La designer si è trovata per la prima volta a New York nel 1931 durante un viaggio a LA. È poi tornata nella Grande Mela nello stesso anno. Da allora, una storia d'amore è scoppiata con New York e Chanel mentre continuava a coltivare la sua clientela americana. Il MET non è nuovo a presentare le collezioni Chanel, ospitando una mostra retrospettiva dei modelli rivoluzionari di Coco Chanel mostrati fianco a fianco con quelli di Karl Lagerfeld nel 2005. Sarà sicuramente una destinazione iconica ed emozionante per la sfilata di dicembre.



Visualizza questo post su Instagram

Chanel ha scelto il Metropolitan Museum of Art per la sua prossima mostra Métiers d'Art il 4 dicembre. @Chanelofficial ha una lunga associazione con New York, una città che Coco Chanel visitò per la prima volta nel 1931. I grandi magazzini statunitensi furono tra i suoi primi sostenitori più forti , avendo portato le sue prime collezioni di cappelli dal 1912. 'Karl Lagerfeld è anche molto legato alla mega-città americana di cui ha sempre amato catturare l'energia e la luce', ha detto Chanel. Tocca il link nella nostra biografia per conoscere tutti i dettagli. #wwdnews

Un post condiviso da WWD (@wwd) il 4 settembre 2018 alle 01:12 PDT




Burberry annuncia che non utilizzerà più pellicce vere e smetterà di distruggere i prodotti

Burberry ha risposto al contraccolpo che ha dovuto affrontare all'inizio di quest'anno per aver distrutto milioni di dollari in indumenti invenduti annunciando che adotterà pratiche più sostenibili. La casa di moda britannica ha annunciato all'inizio di questa settimana che non solo incenerirà le merci invendute, ma prevede anche di vietare l'uso di pellicce vere.

Burberry ha rivelato la notizia in una dichiarazione in cui si leggeva: 'Questo impegno si basa sugli obiettivi che ci siamo posti lo scorso anno come parte del nostro programma di responsabilità quinquennale ed è supportato dalla nostra nuova strategia, che sta aiutando ad affrontare le cause dello spreco'. Questo cambiamento segue la notizia emersa a luglio che ha rivelato che Burberry ha distrutto vestiti e profumi per un valore di oltre $ 36 milioni nel 2017. Questo viene spesso fatto per impedire che le merci vengano rivendute o replicate a prezzi più convenienti.

Visualizza questo post su Instagram

Il #ThomasBurberryBear sul lago Xintiandi Taiping, Shanghai, Cina. #ThomasBurberryMonogram

Un post condiviso da Burberry (@burberry) il 4 settembre 2018 alle 11:10 PDT


Celine ottiene un logo nuovo di zecca

Celine ha fatto notizia da quando Hedi Slimane è diventato il successore di Phoebe Philo dopo la sua partenza dall'etichetta dopo 10 anni. Ora, sembra che l'etichetta francese subirà un rebranding. L'Instagram ufficiale è stato spogliato e pieno di post che alludono alla nuova direzione di Slimane per il marchio.

Il rebranding include un nuovo logo, che è stato ispirato dalla versione originale che esisteva negli anni '60. L'accento è stato rimosso per riflettere l'era minimalista degli anni '60 del marchio e consentire una proporzione semplificata e più equilibrata. Questa non è la prima volta che Slimane rinomina radicalmente un'etichetta di fascia alta, è anche responsabile della conversione di Yves Saint Laurent, in Saint Laurent, un'azienda multimilionaria durante il suo timone.

Visualizza questo post su Instagram

CAMPAGNA INTRODUZIONE CELINE NEW YORK SETTEMBRE 2018 ⠀⠀⠀⠀⠀⠀⠀⠀ #CELINEBYHEDISLIMANE

Un post condiviso da CELINE (@celine) il 6 settembre 2018 alle 13:27 PDT


L'ultimo annuncio di Nike che vede il giocatore della NFL Colin Kaepernick provoca polemiche

Mercoledì Nike ha rilasciato una nuova campagna su YouTube con l'ex quarterback dei 49ers di San Francisco Colin Kaepernick, Lebron James, Serena Williams e una sfilza di altri atleti. Kaepernick ha condiviso un'immagine della campagna su Instagram che conteneva le parole 'Credi in qualcosa. Anche se significa sacrificare tutto ”. Questo è un riferimento alla causa di Kaepernick contro la NFL. La causa sostiene che la NFL sia collusa per tenere il quarterback fuori dal campionato per le sue proteste contro la brutalità della polizia. Queste proteste hanno visto Kaepernick e altri giocatori della NFL inginocchiarsi durante l'inno nazionale. Molti, incluso il presidente Donald Trump, hanno affermato che le sue azioni mancano di rispetto alla sua bandiera e al paese.

Alcuni clienti sono così insoddisfatti del fatto che il giocatore della NFL sia stato incluso nella campagna 'Just Do It' che hanno portato sui social media pubblicando video di se stessi mentre distruggono i loro calzini Nike e altri indumenti. Trump ha preso Twitter. “Proprio come la NFL, le cui valutazioni sono andate GIÙ, Nike viene assolutamente uccisa dalla rabbia e dai boicottaggi. Mi chiedo se avessero idea che sarebbe stato in questo modo? Per quanto riguarda la NFL, trovo solo difficile guardare, e lo farò sempre, finché non rappresentano la BANDIERA! ' ha twittato il presidente. Trump afferma che il boicottaggio ha danneggiato in modo punitivo l'etichetta sportiva. Tuttavia, visto che i clienti hanno distrutto solo capi di abbigliamento che avevano già pagato, dubitiamo che le conseguenze siano state troppo disastrose.

Visualizza questo post su Instagram

Credere in qualcosa, anche se significa sacrificare tutto. #Fallo e basta

Un post condiviso da colin kaepernick (@ kaepernick7) il 3 settembre 2018 alle 12:20 PDT

Stella McCartney, Alber Elbaz e altri saranno i titoli dell'evento annuale 'Business of Fashion's, VOICES 2018'

Business of Fashion ha abbandonato la sua lineup di altoparlanti per il suo evento annuale chiamato VOICES. Stella McCartney è la protagonista del panel del 2018 del raduno annuale della BoF per grandi pensatori. Riceverà anche il premio Global VOICES per il suo lavoro nel campo della moda sostenibile. Condurrà anche una discussione sulla sostenibilità nel settore della moda e renderà la sua attività indipendente da Kering.

All'evento parteciperà anche l'acclamato stilista Alber Elbaz. Meglio conosciuto per il suo lavoro alla guida dell'etichetta francese Lanvin, Elbaz condividerà il suo punto di vista sull'attuale clima della moda. Anche il famoso giornalista Christopher Wylie e l'attore, scrittore, produttore, rapper, regista e attivista pluripremiato Riz Ahmed terranno discussioni. L'evento si svolgerà dal 28 novembre al 1 dicembre presso la Soho Farmhouse nell'Oxfordshire.

Visualizza questo post su Instagram

Rivelando la formazione dei primi relatori per #BoFVOICES, il nostro raduno annuale per grandi pensatori, che si terrà dal 28 novembre al 1 dicembre 2018 in collaborazione con QIC Global Real Estate. Quest'anno siamo orgogliosi di annunciare che Stella McCartney riceverà il premio Global VOICES, in riconoscimento del suo lavoro pionieristico nel campo della sostenibilità nel settore della moda. Il designer salirà anche sul palco VOICES per un discorso stimolante. Anche l'acclamato stilista Alber Elbaz, meglio conosciuto per aver rilanciato lo storico marchio francese Lanvin, fa parte della line-up. Condividerà i suoi pensieri e le sue prospettive su un'industria della moda che sta attraversando un periodo di grandi sconvolgimenti e cambiamenti. A marzo, il 28enne Christopher Wylie ha fatto notizia quando è entrato nel registro in un articolo esplosivo nell'articolo Observer e nel New York Times per discutere del suo ruolo nello scandalo Cambridge Analytica, che ha raccolto dati da milioni di utenti di Facebook prendere di mira gli elettori nelle elezioni statunitensi e nel referendum sulla Brexit. In una rara apparizione pubblica, l'informatore parlerà sul palco VOICES. Sul palco salirà anche Riz Ahmed, il pluripremiato attore, scrittore, produttore, rapper, regista e attivista di prossima uscita. Nato da immigrati pakistani nel nord-ovest di Londra, Ahmed ha recitato in film di successo di Hollywood, tra cui 'Star Wars: Rogue One' e 'Jason Bourne'. Ahmed usa la sua piattaforma per parlare apertamente della sua esperienza come musulmano britannico e dell'islamofobia, avendo tenuto una conferenza al parlamento britannico l'anno scorso sulla necessità di diversità e rappresentanza nei media contemporanei e nella società in generale. Scopri di più sugli altri oratori e sul programma e leggi come puoi partecipare alla conversazione ora su businessoffashion.com #stellamccartney #alberelbaz #rizahmed #fashion

Un post condiviso da Il business della moda (@bof) il 5 settembre 2018 alle 22:40 PDT